Mini Lifting | Dott.ssa Maria Costarella - Medicina Estetica | Milano
1260
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-1260,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Mini Lifting

La novità della chirurgia estetica è il lifting in anestesia locale, chiamato minilifting o “lifting da pausa pranzo”. Questa tecnica chirurgica, molto poco invasiva, riesce a restituire il profilo dei volumi del viso (in quanto con l’invecchiamento scompaiono la rotondità ed il turgore di guance e zigomi) e a contrastare in maniera naturale il decadimento senile, e quindi gravitazionario, del viso e del collo.

E’ oggi infatti possibile riposizionare i volumi e i profili, grazie all’ausilio di fili biocompatibili riassorbibili ed alla contestuale rimozione della cute in eccesso, assicurando naturalezza ed armonia.

Questo lifting, realizzabile come tempi in pausa pranzo, è un intervento discreto e mini-invasivo. Si effettua solo in anestesia locale, dura da un’ora e mezzo a due ore, non rimangono cicatrici visibili sia nel breve sia nel lungo periodo e si conclude con l’applicazione di due cerottini color carne.

Ciò consente di tornare alla vita di relazione fin da subito ed al proprio lavoro dal giorno successivo.

L’anestesia locale permette, inoltre, al paziente di parlare o sorridere durante l’intervento, consentendo cosi una valutazione dinamica da parte del chirurgo ed una naturalezza finale non solo statica, ma anche mimica ed espressiva.

Una delle caratteristiche peculiari del mini lifting è proprio la naturalezza e l’armonia dell’intervento che rende insospettabile il ricorso ad un chirurgo estetico.

Questo lifting in anestesia locale si può fare a qualsiasi età, tranne che in presenza delle controindicazioni generali di ogni intervento di chirurgia estetica, che il medico dovrà approfondire per ogni singolo caso.