Otoplastica | Dott.ssa Maria Costarella - Medicina Estetica | Milano
1286
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-1286,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Otoplastica

L’otoplastica è il termine con cui si indica l’intervento di chirurgia estetica rivolto alle orecchie. Questa operazione ne consente il rimodellamento ed è eseguita con ottimi risultati per limitare in particolare l’inestetismo delle orecchie prominenti, chiamate in gergo “orecchie a sventola”. Le orecchie a sventola, infatti, danneggiano l’equilibrio estetico del viso e possono causare un forte disagio psicologico ostacolando il positivo sviluppo dei rapporti personali e delle relazioni sociali. La correzione delle orecchie diventa quindi in alcuni casi una esigenza più psicologica che estetica, a tutte le età (per i bambini di solito si attende il superamento dei 10 anni). La tecnica operatoria prevede di andare ad incidere i tessuti nella parte posteriore dell’orecchio, così da avvicinare il padiglione auricolare al capo e poter rimodellare la cartilagine correggendo l’angolo in modo naturale, limitando la sporgenza e donando nel complesso una forma armonica. Il risultato finale deve essere quello di creare la massima simmetria tra le due orecchie. In alcuni casi è necessario intervenire anche sulla forma, in presenza di un orecchio piatto o con una spiccata forma a conca. In altre situazioni ancora si vanno a modificare l’attaccatura dell’orecchio e le dimensioni, per donare al viso un insieme più armonioso. La zona interessata viene poi fissata con dei punti che ne consentiranno il mantenimento nella corretta posizione. Gli esiti cicatriziali sono poco evidenti in quanto presenti solo nella parte posteriore dell’orecchio. L’intervento ha una durata in genere che va dai 45 minuti alle 2 ore, in base alla complessità ed al tipo di inestetismo da risolvere. Può essere effettuato in anestesia locale con sedazione oppure in anestesia generale. Al termine dell’intervento viene applicato un bendaggio di tipo compressivo che il paziente dovrà tenere per alcuni giorni successivi all’operazione.  Il ritorno alle normali attività è previsto in circa 2 o 3 giorni e dopo una settimana sarà necessario effettuare un controllo per verificare l’esito ed il decorso post-operatorio. Non sono necessari cicli di linfodrenaggio manuale né terapie analgesiche e i segni chirurgici, concentrati nella parte posteriore del padiglione, saranno pressoché invisibili. L’otoplastica è fra gli interventi di chirurgia plastica più richiesti da pazienti di ogni età che desiderano risolvere inestetismi alle orecchie.